I mulini erano il luogo dove il mondo agricolo e quello artigianale si incontravano, dove il grano diventava farina, ma erano anche un luogo di incontro, di veglie, di storie, di detti e di folletti. La tradizione popolare racconta che i folletti, di notte, dopo aver messo in moto i palmenti macinavano la farina per sé e per le fate. A Santo Marino di Poggio Torriana l’antico Mulino Sapignoli, è diventato luogo di cultura: al primo piano si trova la Biblioteca Beato Pio Campidelli con un’importante sezione dedicata ai mulini ed ai viaggi, mentre, al piano terra, si trova il museo dall’arte molitoria. Il viaggio nelle sale espositive è un vero e proprio salto nel passato; si scoprirà come il grano veniva macinato fino alla metà del secolo scorso, come l’acqua riusciva a muovere le pesanti macine, come viveva il mugnaio con la sua famiglia, e quale importante ruolo svolgessero i mulini in una valle come quella del Marecchia che in passato ne contava ben 165. Chi va al mulino s’infarina, ma al mulino Sapignoli vi farete solo un’infarinata di storia e di cultura.

Primo Piano - Biblioteca "Pio Campidelli"

Reference

Sala Computer e dvd

Sala di Storia Locale e Molinologia

Stanza Ragazzi

Sala Studio

Piano Terra - Museo Mulino Sapignoli

Sala Macine

Il lavoro del mugnaio

Il mulino: tecniche e tecnologia

Il mulino: il territorio e l'immaginario

Sala Laboratorio didattico / Sala conferenze

 

Orario Apertura

Lunedì, mercoledì, giovedì dalle 15,30 alle 18,30 Martedì, venerdì e sabato dalle 9,30 alle 12,30           La prima e la terza domenica di ogni mese apertura straordinaria a cura dell'Associazione Gli Amici del Mulino Sapignoli in inverno dalle 15 alle 18 in estate dalle 16 alle 19


Link utili

I nostri Partner